BANDIERA BELGA , ADDIO

bandiera belgaDopo circa  tre anni che in Belgio si parlava di mettere mano alla normativa relativa alla giurisdizione di una imbarcazione battente BANDIERA BELGA, è uscito sulla “Gazzetta Ufficiale” Belga, (Moniteur) il risultato di questi cambiamenti e non si tratta di una bella notizia per gli stranieri che intendano ottenere la tanto ambita Lettre de Pavillon.

Dal 1 gennaio 2019, per poter registrare una unità in Belgio, e battere bandiera Belga, occorrerà che la proprietà sia almeno al 50% di un cittadino Belga o di un residente sul territorio.

Ancora non è chiaro se ci sarà o meno una clausola di retroattività nei confronti delle Lettre de Pavillon già in essere, ma appare difficile pensare che sia possibile per il Service Public Féderal Mobilité et Trasports, emettere centinaia di migliaia di certificati di cancellazione per consentire di iscrivere la propria unità in un altro paese. Quello che si auspica è che le Lettre de Pavillon già in essere mantengano la validità fino alla data di scadenza, oltre la quale, per essere rinnovate, dovranno rispettare i nuovi requisiti.

La domanda ora : ci sono alternative valide in Europa alla immatricolazione in Belgio?

Difficile dare una risposta universale, ogni situazione presenta esigenze differenti, noi come Agenzia, già da tempo abbiamo diverse soluzioni adatte per la maggior parte di necessità, ma di certo al momento non esiste in Europa un paese che permetta di immatricolare una imbarcazione senza visita ispettiva iniziale e relativo rilascio di un “Certificato di Sicurezza”.

In attesa di una uniformazione Europea delle norme che regolano la navigazione da diporto, cosa che in questo perodo storico di Euroscetticismo non appare alle porte, per la maggior parte dei casi, un ritorno al Tricolore con le Repubbliche Marinare, resta la scelta migliore.

Con i nostri Partner degli Enti Notificati ed Autorizzati, stiamo lavorando per trovare la soluzione più economica per offrire un pacchetto completo di cancellazione ed immatricolazione in Italia, indipendentemente dal luogo di stazionamento della barca.

Navigare espone alla necessità di sviluppare una grande capacità di adattamento ai cambiamenti e di elaborazione di strategie efficaci, come consulenti, ci impegnamo da sempre a fornire le migliori soluzioni possibili per non perdersi nel mare della burocrazia.

Please follow and like us:

11 commenti su “BANDIERA BELGA , ADDIO

  1. Buongiorno
    Ho appena fatto la bandiera belga arrivata due giorni fa e leggo questa bella notizia! mi sembra chiaro che l’agenzia che mi ha fatto la pratica dopo il 15/8 doveva sapere qualcosa al riguardo e non mi ha informata. Prima di fare la cancellazione definitiva in Italia sto valutando se, a questo punto sia meglio cancellare subito l’iscrizione appena fatta in Belgio e non cancellarsi definitivamente in Italia. Cosa mi consiglia? E’ possibile? Quanto mi costerebbe questa procedura?
    Grazie per una cortese risposta
    Perla di Paolo

    • Buongiorno Sig.Perla,
      anche noi abbiamo fatto immatricolazioni in Belgio in quella data e continiamo a farle fino a quando sarà possibile. (Siamo agli sgoccioli…)
      Questo perchè comunque sarà , pare garantita la validità fino a scadenza dei 5 anni. Il mio consiglio e di completare la cancellazione e tenere la bandiera, poi si vedrà. Il ritorno sotto bandiera italiana sarà comunque possibile senza spese eccessive, noi stiamo proprio preparando dei pacchetti per un rientro “soft” sotto la bella bandiera con le Repubbliche marinare, o in alternativa, a secondo delle esigenze, sotto altre insegne. Resto a disposizione per eventuali consulenze sul Suo caso specifico, ma per ora, mi godrei 5 anni di navigazione spensierata. Cordiali saluti,
      Mauro Righetti

    • Buongiorno, purtroppo il suo messaggio era stato archiviato dal sistema come SPAM.
      Se è ancora interessato al cambio bandiera, al momento le nostre opzioni sono su Italia o Malta, la prima è la più conveniente ma “burocraticizzata maggiormente”. Saluti,Mauro Righetti

  2. Sono in possesso della lettre de pavillon da quasi 10 anni. La mia imbarcazione si trova in Grecia. La prossima scadenza sarà a marzo 2019. Mi converrebbe rinnovarla entro fine anno,o per gli antichi iscritti non c’è problema??Ringrazio anticipatamente

    • Consiglio un rinnovo ora, vista la prossima scadenza, per usufruire di altri 5 anni di validità, ma solo se la scadenza della Lettre de Pavillon è entro 3 mesi. altrimenti manterrà la stessa data di scadenza nonostante il rinnovo.

  3. Buongiorno, ho appena acquistato una imbarcazione con bandiera Belga ed il proprietario ha appena effettuato la radiazione per darmi la possibilità di farla a mio nome ma non riesco ad entrare nel sito di mobilit per poter fare la nuova immatricolzione. Mi potreste aiutare?

  4. Buongiorno,
    Ho in caicco battente bandiera olandese ( scadenza dicembre 2019), la mia domanda è: posso continuare a navigare almeno fino alla scadenza e nel frattempo valutare quale bandiera è più conveniente, ma a questo punto direi è più sicuro fare?
    Grazie anticipatamente

    • La ICP certifica la proprietà, se naviga in acque nazionali europee, è riconosciuta, altrimenti no. Non conferisce la nazionalità olandese alla barca.

Lascia un commento

Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.patentenauticaweb.it/blog/bandiera-belga-addio">
Twitter